Archivi categoria: Fellini

Il 18 ottobre il cielo riminese si illuminerà… piromusicalmente…

Da non perdere.

“L’arte del Made in Italy – spettacolo piromusicale nei cieli del mondo”
18 ottobre ore 20.30 – Rimini, spiaggia del Grand Hotel

“È dalla mia prima vittoria al Festival Internazionale di Arte Pirotecnica, a Cannes nel 2004 con ‘Omaggio a Fellini’, che sogno di mostrare alla mia città uno spettacolo di queste dimensioni…”

Il 18 ottobre, alle ore 20.30 sulla spiaggia antistante il Grand Hotel, per la prima volta a Rimini, andrà in scena  “L’arte del Made in Italy – Spettacolo piromusicale nei cieli del mondo”, promosso ed organizzato da Antonio Scarpato, titolare della Scarpato Pirotecnica, in collaborazione con le aziende Piroemotion di Andrea Scarpato, Pyrodigit di Francesco Losi e Tecnosound di Padova, col sostegno di APT Emilia Romagna, Camera di Commercio Rimini, Confartigianato Rimini, Grand Hotel Rimini e con il patrocinio della Provincia di Rimini e dei Comuni di Rimini e di Bellaria Igea Marina.

La suggestione del luogo: il cielo sopra il Grand Hotel, la magia dei fuochi che illuminano la notte e l’emozione di uno spettacolo in cui i fuochi d’artificio danzano in perfetta sincronia sulle note di musiche che toccano il cuore, grazie ad un sofisticato sistema computerizzato, sono gli ingredienti della kermesse offerta da Antonio Scarpato alla città di Rimini e agli ospiti presenti in occasione delle giornate del “TTG-TTI”, la manifestazione fieristica dedicata al business turistico.

Con questo spettacolo, che nella primavera scorsa ha illuminato il 13° Simposio Mondiale dell’Arte Pirotecnica a Malta, ad agosto Antonio Scarpato si è aggiudicato il 1° Premio Piro musicale di Knokke-Heist in Belgio. E questi sono solo i più recenti degli importanti impegni e riconoscimenti internazionali di Antonio Scarpato che, in questi ultimi anni, è passato di soddisfazione in soddisfazione, di podio in podio; dalle vittorie ai principali Festival di Arte Pirotecnica alla realizzazione di spettacoli unici come i campionati del mondo di calcio (Berlino 2006).

“Doveva essere la presentazione dei miei prodotti ad importanti buyer internazionali ed è diventato il coronamento di un sogno – dice Scarpato in merito all’evento – Durante il Simposio di Malta mi è venuta l’idea di invitare a Rimini alcuni buyer di nuovi e interessanti mercati, come la Russia e in generale l’est europeo. Alcuni si erano infatti mostrati molto interessati alla qualità del prodotto pirotecnico made in Italy, assemblato con maestria e talento, garantito e sicuro. L’idea di organizzare un evento dimostrativo, con la finalità di far convergere a Rimini questi estimatori del made in Italy, mostrandogli, oltre ai fuochi d’artificio, anche una città bella e vivace, dinamica, intelligente e tipica, con l’auspicio che possano in futuro sceglierla anche come meta delle proprie vacanze, ha riacceso in me un vecchio sogno. Grazie alla collaborazione di molti (aziende partner, istituzioni, amici) e cogliendo la concomitanza dell’incontro internazionale degli operatori turistici presenti a Rimini per gli incontri del TTG e TTI, ho trasformato quella che doveva essere una presentazione personalizzata in un grande evento per tutti, con le caratteristiche di uno spettacolo come a Rimini non è stato mai presentato.”

Le migliori kermesse piromusicali del mondo hanno come sfondo il mare, ed è da quando Antonio Scarpato  vinse il primo premio al Festival Internazionale di Cannes, con lo spettacolo ‘Omaggio a Fellini’, che sogna di portare a Rimini una manifestazione di tali dimensioni. Dalla Promenade de la Croisette a piazzale Fellini, col Grand Hotel a fare da scenario unico e straordinario, memorabile a vedersi… “L’arte del Made in Italy – Spettacolo piromusicale nei cieli del mondo” vuole dunque essere un saggio di quello che potrebbe essere un appuntamento internazionale d’arte pirotecnica, con i migliori maestri del fuoco del mondo a contendersi il podio più alto, nella nostra città.
L’appuntamento è quindi per tutti, cittadini e ospiti, il 18 ottobre alle ore 20.30 quando, dalla spiaggia del Grand Hotel, partiranno i più straordinari fuochi d’artificio musicali mai visti prima.

Scarpato Pirotecnica Premi e grandi spettacoli

2004: 1° Premio Cannes, Festival Internazionale dell’Arte Pirotecnica
2005: 1° Premio Courchevel, Festival Internazionale
2005: Spettacolo “Hommage à Fellini” per la chiusura del Festival del Cinema di Cannes
2006: Spettacolo Ufficiale al Fireworks Symposium Osaka (Giappone)
2006: 1° Premio “Millefuochi” Campionato Italiano
2006: Festeggiamenti Mondiali di Calcio di Berlino
2006: Spettacolo Ufficiale al Fireworks Symposium Berlino (Germania)
2006: 1° premio al Festival Internazionale Piromusicale Berlino
2007: 1° premio al Festival Internazionale Piromusicale di St.Brevin Les Pins (Francia)
2007: 1° premio al Festival Internazionale Piromusicale di Puy du Fou (Vandea – Francia)
2009: 1° premio Creativity Award Berlino Pyromusikale EDDA 2009
2010: Campionato Mondiale Fuochi d’artificio “Fiori di Fuoco”
2011: Spettacolo piromusicale per inaugurazione del nuovo Palacongressi di Rimini
Capodanno 2006-2007-2008-2009-2010: Rimini, spettacolo pirotecnico in diretta RAI
Notte Rosa, 2006-2007-2008-2009-2010 48 km di spettacoli sulla riviera romagnola

Stefano Benassi: a Rimini un premio letterario per ricordare un grande Maestro di scrittura

“Prima di pensare di saper scrivere bene, si deve imparare a leggere”. Per chi ama scrivere. Per chi pensa che spesso l’immaginazione supera la realtà. Per chi ogni tanto inforca gli occhiali della fantasia e ama raccontar storie.

Per tutti loro (per tutti noi) c’è una bella occasione: il concorso internazionale di narrativa “Premio Stefano Benassi” organizzato da Università Aperta “Giulietta Masina e Federico Fellini” di Rimini. Continua a leggere

Corso per “Producer e autori Tv” in partenza a Rimini

Presentato in anteprima lo scorso mese di novembre in occasione della consegna del Premio Fellini al regista Terry Gilliam, partirà entro la fine del mese un interessante corso di formazione per “Producer e autori Tv”, che non a caso viene effettuato a Rimini.

Sicuramente in omaggio a Federico, ma anche, come dicono gli organizzatori “perché in questo angolo di Romagna (Rimini, Riccione, San Marino e dintorni) esistono molte realtà che si occupano dei vari aspetti delle produzioni cinematografiche, musicali e televisive che potrebbero potenzialmente costituire, in futuro, un interessante distretto specializzato.

Il corso, già svolto per quattro edizioni a Roma, rappresenta una concreta opportunità per misurarsi col mercato audiovisivo, esercitarsi sulle tecniche di scrittura dei fornat televisivi, fare esperienza sul campo e guardare da vicino i processi e i meccanismi interni al sistema cinematografico, televisivo e pubblicitario.”

 

Gli aspiranti producer e autori saranno orientati verso un approccio pratico da docenti più che qualificati, veri professionisti del settore: Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo  (autori del film Boris), Francesco Ricchi e Simona Forlini (autori), Paolo Taggi (autore), Alessandra Lera (executive producer di Magnolia), Paolo Fabbri (Fondazione Fellini), Romana Andò (professore Univ. Sapienza), Francesco di Cola (marketing manager di Medusa).

Diversi i partner dell’iniziativa: l’associazione Fondazione Fellini, l’ente di formazione Osfin di via Mantegazza (sede del corso), la Scuola di Cinema Immaginarie di Rimini, la casa di produzione Magic Pictures di Roma.

Il percorso formativo durerà 80 ore e si svolgerà, per 10 settimane, ogni sabato dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19. Sono previsti stage a Roma e Milano e borse di studio.

Info: Magic Pictures (tel. 328 2811675, info@magicpictures.it – www.magicpictures.it).

Murales felliniani in pericolo

Ecco un interessante articolo di Alberto Biondi pubblicato su La Piazza il 23 gennaio 2012

Borgo San Giuliano, c’è un museo da salvare.

Sulla sponda settentrionale del Marecchia, dove l’acqua dolce si mescola al sapore salmastro e rugginoso del mare, un piccolo museo a cielo aperto sta perdendo, nell’indifferenza generale, le sue opere più preziose. Continua a leggere

Sulla sedia del regista

Poteva, Cristella, lasciarsi sfuggire un’occasione del genere?

All’inaugurazione di Fellinia, il punto informativo della Fondazione Fellini ospitato nella macchina fotografica gigante che campeggia sulla rotonda nei pressi del Grand Hotel, mentre le autorità e gli organizzatori erano distratti da interviste e pubblico, quella sedia sembrava una calamita.  Sola soletta, aperta sul prato, ignorata da tutti… Anzi, da “quasi” tutti.

Complice altrettanto colpevole e ugualmente affascinato dal regista concittadino, un signore riminese conosciuto da pochi giorni, che ricorda in maniera straordinaria, nell’aspetto e nel portamento, il nostro Federico. Forse ci si atteggia un po’, almeno a giudicare dal sorriso malizioso che sfoggia quando gli si fa notare tale curiosità, ma l’architetto Oscar Mussoni potrebbe fare, di mestiere, il “sosia” del Maestro.


Insomma, per farla breve, ecco le prove del misfatto: sognare, anche solo per qualche secondo, di essere sul set.

Ciac, si gira!

"facciamo finta che io ero..."

 

Ah, non dimenticate di dare un’occhiata al sito della Fondazione Fellini rinnovato e on -line da poco, che fa parte di tutto un interessante e promettente percorso di riorganizzazione attivato dal nuovo Cda della Fondazione.