Verruche (e non solo) da ridimensionare o far sparire…

E’ da un po’ di tempo che non leggo più gli oroscopi, specialmente quelli giornalieri e settimanali scritti su quotidiani e riviste. 

C’è stato un periodo, invece, in cui consultavo febbrilmente le previsioni riguardanti il mio segno (il Cancro, essendo nata il 23 giugno) e quello del “moroso” di turno. Un po’, dico la verità, mi lasciavo anche suggestionare e capitava che adeguassi il mio comportamento a quanto avevo letto.

A dire il vero, penso che la posizione degli astri al momento della nascita  possano anche avere una certa influenza sul carattere della persona. Di quelli nati nel mio periodo, ad esempio, si dice che siano lunatici, materni, sensibili, emotivi, attaccati al passato (confermato da questo sito che ho appena trovato).

Quando però durante una conferenza di un esperto astrologo chiesi se non fosse  stato più sensato prendere come riferimento la posizione astrale del momento del concepimento – visto che oramai la data del parto viene quasi sempre programmata (anticipata o posticipata) dalle esigenze degli ostetrici/chirurghi – mi dissero che ero completamente fuori strada.

Per gioco, questa sera ho dato un’occhiata al sito www.internazionale.it – segnalato tempo fa dall’amico Kikko – che ogni settimana aggiorna le previsioni astrologiche di Rob Brezsny.

Rob Brezsny è l’astrologo di fiducia della redazione di Internazionale.it. Ogni giovedì il suo oroscopo si legge da New York a Singapore, e da Caracas a Hong Kong. Poeta, scrittore e illuminato consigliere, Rob dispensa pillole di saggezza che Internazionale traduce in italiano, in esclusiva per i suoi lettori. Il suo sito è Free will astrology.

Ha scritto di lui Luisa Carrada, la titolare del blog Il mestiere di scrivere linkato a Cristella.it già dai primi giorni di vita:
”L’oroscopo della rivista Internazionale è veramente da non perdere (anche per la qualità della scrittura) e può offrire inedite prospettive e non pochi incoraggiamenti allo scrittore sconsolato. Anche il più scettico e razionale vi troverà degli spunti di riflessione utili… e il bello è che potete tranquillamente fregarvene di consultare il vostro segno zodiacale… io sono un Toro, ma lo leggo tutto e scelgo come pensiero-guida della settimana quello che mi piace di più, anche se si riferisce alla Vergine o ai Gemelli.”

Anch’io, come Luisa, leggo con curiosità le previsioni di tutti i segni.

Ma sentite un po’ cosa scrive Rob per il Cancro, settimana che va dal 18 al 24 aprile:

“Il medico Lewis Thomas ha scritto brillanti testi di biologia come The lives of a cell (Le vite di una cellula). Ci tengo a farti leggere alcune sue osservazioni sulle verruche: “Nel nostro corpo non c’è nulla di così coriaceo e resistente come le verruche. Eppure possiamo eliminarle con il solo pensiero. Attraverso la suggestione ipnotica, infatti, possiamo ordinare alle verruche di sparire”. Thomas lo considera un fenomeno ‘assolutamente straordinario, più sorprendente della clonazione o del dna ricombinante’. Leggo nei tuoi presagi astrali, Cancerino, che in questo momento hai il potere di realizzare una meraviglia simile. Con il solo potere della tua mente puoi ridimensionare o far sparire qualcosa di fastidioso come una verruca.”

Non aspettavo altro! Col solo potere del mio pensiero, oggi, oltre alle verruche, vorrei ridimensionare (“far sparire” mi sembra troppo cattivo e definitivo, detto da una signora)… alcuni (troppi!) politici dalla camicia verde.

E voi, cosa vorreste “ridimensionare”?

10 pensieri su “Verruche (e non solo) da ridimensionare o far sparire…

  1. Mitì

    Vorrei far sparire le grane in generale.
    (leggo da anni Brezsny, ma spesso ho il sospetto che a)fumi qualcosa di stranissimo b)ci prenda per il. ;-DD

  2. anonima_mente

    non credo molto all’astrologia…
    piuttosto credo in particolari caratteristiche comuni a più persone
    questo senza ombra di dubbio
    le verruche sono facilmente ridimensionabili….
    quelle personcine verdine….mi sà proprio di no!!!!
    purtroppo
    ciao e buon fine settimana
    mentina

  3. Luca

    vorrei, e non me ne volere perchè non è rivolto a te, far sparire lo snobbismo di certi blog di sinistra che pensano che chi non vota come loro è un cretino, e pensare che due anni fa erano tutti scandalizzati per il ” chi li vota è un coglione” del Silvio

  4. stefano

    @luca
    noi di sinistra stiamo praticamente scomparendo, lasciaci almeno un po’ di snobismo. Grazie

    Io non me la sono presa per la frase di Silvio perché lo so da tempo di essere un coglione, un coglione ma non un cretino.

    Io non penso che chi voti diversamente da me sia un cretino ma mi piacerebbe sapere qual’è il tipo di società in cui gli piacerebbe vivere…il mio modello ad esempio è un paese tollerante ma fermo nel fare rispettare le leggi – con tutti!, non solo con i più deboli – un paese dove il non pagar le tasse venga considerato un grave reato contro la comunità, un paese dove la scuola, l’istruzione, la conoscenza siano posti in primo piano, Un paese dove la giustizia sia almeno approssimativamente uguale per tutti, un paese che primeggi nel mondo non solo per il suo glorioso passato artistico e culturale,un paese dove il suo presidente del consiglio
    non sia necessariamente un “cabarettista” ma una persona seria che rispetti l’intelligenza di chi non lo ha votato ma soprattutto di chi lo ha votato..ecc.ecc.

    potrei continuare a lungo ma devo uscire ciao cristina
    stefano

  5. stefano

    Ah! dimenticavo vorrei far sparire l’ipocrisia e la cosiddetta furbizia italiana che spesso è solo paraculismo!
    ‘notte.
    stefano

  6. mcm Autore articolo

    Luca, Stefano, Mentina, Princy, Mitì: vi voglio bene. A tutti. E vi ringrazio dei commenti “appassionati”.
    Visto che l’oroscopo citato è valido da oggi e non da ieri, e sono passate alcune ore dal primo desiderio espresso, ora cambio settore di “desiderata”: oggi vorrei far sparire, prima di tutto e sopra tutto, la temuta “verruca” che la dottoressa mi ha diagnosticato alle ore 14 dicendomi, guardandomi dritta negli occhi: “ha recidivato, cara signora”. Vaffanculo agli scomodi ospiti recidivi, che affronterò ancora una volta col coraggio (e se riuscirò col sorriso) e il vaffanculo alle cose che non contano. Vi aggiornerò. Smile!

  7. Luca

    Caro Stefano lo dici tu stesso :
    “Io non me la sono presa per la frase di Silvio perché lo so da tempo di essere un coglione, un coglione ma non un cretino.
    Io non penso che chi voti diversamente da me sia un cretino”
    Vedi la pensiamo uguale io non credo che chi ha votato sinistra critica sia un cretino, ma so per certo che abbiamo idee e obbiettivi diversi.
    Detto questo non credo che chi li vota sia un cretino, sono solo un pò stufo di leggere su blog che chi vota il centro destra è un cretino. Magari fra cinque anni farò autocritica e vi dirò sono stato un cretino a votare il centro destra, ma questo è un commento che posso fare solo io, sempre che siamo in un paese democratico e rispettoso delle idee altrui:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.